Alpi Dolomitiche italiane

Dolomiti, Alpi Dolomitiche italiane, gruppo montuoso situato nella parte orientale delle Alpi settentrionali italiane, delimitato dalle valli dell'Isarco (nord-ovest), della Pusteria (nord), del Piave (est e sud-est), del Brenta (sud-ovest) e dell'Adige (ovest). Il massiccio comprende una serie di imponenti cime, 18 delle quali superano i 3.050 metri. Il punto più alto è la Marmolada (3.342 metri), la cui parete sud è costituita da un precipizio alto 610 metri. La catena montuosa e la sua caratteristica roccia prendono il nome dal geologo francese del XVIII secolo Dieudonné Dolomieu, che fece il primo studio scientifico della regione e della sua geologia. Geologicamente, le montagne sono formate da calcare dolomitico di colore chiaro, che l'erosione ha scolpito in forme grottesche. Le formazioni che ne derivano comprendono creste frastagliate e seghettate, pinnacoli rocciosi, ghiaioni (depositi di ciottoli) di detriti calcarei, gole profonde e numerose pareti rocciose scoscese a livelli relativamente bassi. Le caratteristiche glaciali si verificano a livelli più alti; nella regione si trovano 41 ghiacciai. Molti dei pendii più bassi e più dolci dei ghiaioni erano un tempo boschivi; rimangono però solo tratti di bosco inframmezzati da prati erbosi.

Le Dolomiti potrebbero essere la costruzione più bella del mondo, su questo sono d'accordo sia l'architetto Le Corbusier che l'alpinista Reinhold Messner. Ammirate e vivete la vera bellezza altoatesina mentre meditate sulle torri delle Tre Cime (Drei Zinnen) o crogiolatevi negli ultimi raggi di luce serale che arrossano il volto del massiccio del Catinaccio. Fate un'escursione lungo l'Alta Via delle Dolomiti (Dolomiten Höhenweg), scalate o andate in mountain bike in un patrimonio mondiale dell'UNESCO.


Il sito delle Dolomiti comprende una catena montuosa delle Alpi settentrionali italiane, con 18 cime che superano i 3.000 metri e si estendono per 141.903 ettari. È caratterizzato da alcuni dei più bei paesaggi montani del mondo, con pareti verticali, pareti a strapiombo e un'alta densità di valli strette, profonde e lunghe. Proprietà seriale di nove aree che presentano una diversità di paesaggi spettacolari di importanza internazionale per la geomorfologia, caratterizzati da guglie, pinnacoli e pareti rocciose, il sito contiene anche formazioni glaciali e sistemi carsici. È caratterizzato da processi dinamici con frequenti frane, inondazioni e valanghe. La proprietà presenta anche uno dei migliori esempi di conservazione dei sistemi di piattaforma carbonatica mesozoica, con reperti fossili.